Home Cardito Cimitero: cantiere chiuso definitivamente. tutto tace …

Cimitero: cantiere chiuso definitivamente. tutto tace …

E no, purtroppo questa non è una fake news. Il futuro del giornalismo non è ancora compromesso. Per noi l’informazione è conoscenza.

1343
0
Il livello di inerzia del Sindaco che ha caratterizzato gli ultimi anni è diventato ormai intollerabile. Come avevamo già raccontato nei precedenti articoli, il problema inerente la sospensione dei lavori del nuovo edificio per resti mortali, andava avanti da settimane. Una questione troppo spesso sottovalutata o addirittura ignorata da chi amministra la città e soprattutto da chi ha ruoli di responsabilità nel Consorzio Cimitero Cardito-Crispano. Il protrarsi di una situazione del genere potrebbe generare, a breve, una condizione di emergenza sul piano sanitario e dell’immagine del paese.
I lavori affidati nel lontano ottobre 2017 dovevano essere ultimati a marzo del 2019. Nel settembre del 2018 il Direttore dei lavori Ing. Guido Peduto, segnala al RUP delle criticità sui loculi al piano ipogeo e sulla facciata esterna del manufatto. Successivamente alla segnalazione, sono stati eseguiti dei lavori non previsti dal contratto di appalto e precisamente la demolizione dei loculi nel piano ipogeo causando un enorme ritardo del cronoprogramma dei lavori. Le continue divergenze tra il direttore dei lavori ed il RUP, hanno determinato che il RUP, verso la metà del mese di gennaio 2019, avviasse la procedura di revoca dell’incarico al Direttore dei lavori per il venir meno del rapporto di fiducia.
I continui contrasti e il mancato pagamento di alcuni SAL (stato di avanzamento lavori ndr), hanno indotto la ditta appaltatrice Scalzone Costruzioni s.r.l. a bloccare il cantiere definitivamente dal 21 febbraio, per responsabilità non riconducibili all’appaltatore.
Sebbene sia comprensibile un disinteresse totale della politica carditese (i morti, si sa, non votano) riteniamo importante che il Sindaco Cirillo e i Responsabili del Consorzio Cimitero, debbano chiarire la situazione perché i cittadini tutti, dopo tanti anni, esigono risposte certe sulla data di consegna dei loculi. Quello che ci chiediamo, soprattutto è se questa amministrazione sia in grado di dare delle risposte alla cittadinanza. In questo paese tutto è fermo a causa di una politica occupata a fare altro più che a pensare e risolvere i problemi del paese.
Nel restare in attesa di delucidazioni e approfondimenti a riguardo, vi terremo costantemente aggiornati.

Per notizie sempre aggiornate, seguici anche su Facebook. Cercateci e cliccate “mi piace” sulla nostra pagina: https://www.facebook.com/areanordnewsnapoli/