Home Cardito Cardito, ultimo grido di allarme di un comune cittadino al sindaco Cirillo

Cardito, ultimo grido di allarme di un comune cittadino al sindaco Cirillo

1171
0

Il Quartiere “SLAI” è stato da molti anni abbandonato a se stesso. Un quartiere che sta subendo una profonda trasformazione anche sul piano demografico a causa dei problemi di illegalità diffusa e di insicurezza.

In questi giorni ci ha colpito il grido disperato di una residente, con un post sul gruppo facebook “sei di Cardito (esprimi la tua idea)”, denunciava lo stato di abbandono in cui versa l’intera zona, ringraziando “ironicamente” il Sindaco di Cardito per il mancato impegno a rendere la zona più sicura e meno degradata.

Nel post racconta dello spiacevole inconveniente capitato a suo figlio, tornato il giorno prima da Milano, che per allontanarsi per pochi minuti dalla sua auto, dei ladri gli hanno distrutto il vetro dello sportello e rubato il navigatore satellitare. Un danno pari a circa 1.500,00 euro.

Basta farsi un giro per le strade della zona “SLAI” per percepire lo stato di insicurezza e degrado. In questi anni sono stati fatte mille promesse dagli amministratori, dall’installazione di impianti di videosorveglianza a quello della presenza maggiore di autorità sul territorio. Ad oggi nulla è stato fatto. Il post che abbiamo letto possiamo definirlo l’ultimo grido di allarme di un comune cittadino stanco, delle tante parole al vento di questi anni, delle promesse fatte in campagna elettorale, delle inutili riunioni con associazioni, senza mai trasformare lo specchio di una realtà assurda che sempre più spesso si palesa agli occhi dei residenti del quartiere.

Una denuncia del pressapochismo degli amministratori e dell’incapacità di poter trasformare il quartiere in zona più sicura dove poter vivere sereni e tranquilli al pari di altre zone del paese. Insomma un quartiere che merita attenzione e programmazione, considerato che da anni non si riescono a garantire nemmeno i servizi più elementari. Un invito a tutti per restituire ai residenti la normale vivibilità del quartiere.

 

Per notizie sempre aggiornate, seguici anche su Facebook. Cercateci e cliccate “mi piace” sulla nostra pagina: https://www.facebook.com/areanordnewsnapoli/