Home Cardito Cardito, presentato il piano di riequilibrio di bilancio, lacrime e sangue per...

Cardito, presentato il piano di riequilibrio di bilancio, lacrime e sangue per i cittadini

905
0
E’ stato presentato ufficialmente dal Sindaco Giuseppe Cirillo e dall’assessore al bilancio Giulia Cianciuli il piano di riequilibrio e assestamento di bilancio per l’esercizio 2019-2021, messo in atto dall’amministrazione e dagli uffici comunali di Cardito, che vincolerà l’attività del Comune per i prossimi tre anni.
Da una prima lettura del documento, insomma, a seguito del pesante debito a carico dell’amministrazione comunale, saranno anni di “lacrime e sangue” per i cittadini carditesi. Il piano di rientro prevede una ottimizzazione-razionalizzazione delle spese per un aumento degli introiti.
Analizzando le voci di spesa e quella di entrata, concentrandosi in particolare su quelle di spesa corrente per l’esercizio 2019, notiamo un taglio delle seguenti spese:
Capitolo Spesa
Manutenzione e pulizia di caditoie sul territorio 10.000,00 €
Acquisto buste per la raccolta differenziata 27.596,40 €
Contributi a scuole per arredi scolastici 500,00 €
Fornitura libri di testo istituti secondari 3.000,00 €
Manutenzione mezzi di trasporto scolastico 300,00 €
Prestazioni di servizi per iniziative culturali 4.000,00 €
Alternanza scuola/lavoro – fornitura beni       500,00 €
Iniziative contrasto povertà 1.000,00 €
Legge quadro 328/2000 quota a carico Ente 1.900,00 €
Spese funzionamento Consiglio Comunale 500,00 €
Indennità di rimborso a spese missioni 500,00 €
Informatizzazione Ente 10.000,00 €
Stipendi ed altri assegni fissi ufficio tecnico 10.333,00 €
Stipendi ed altri assegni fissi dipendenti 6.633,00 €
Stipendi ed altri assegni fissi personale 15.435,00 €
Fondo miglioramenti servizi 19.556,12 €
Refezione scolastica prestazioni di servizio 35.000,50 €
Acqua, luce e gas 36.674,84 €
Affidamento a terzi 1.570,00 €
Assicurazioni 11.339,50 €
Provvista di acqua mc 2.580.000 86.610,02 €
Manutenzione e gestione servizio energia 21.964,43 €
Campo sportivi – acquisto beni servizi 4.880,00 €
Compartecipazione spesa sanitaria 32.618,42 €
Minori in istituti – rette ricovero 86.000,00 €
Spese per lo smaltimento umido e rifiuti 37.596,40 €
TOTALE 466.007,63 €
Un taglio ai servizi per il solo esercizio 2019 di 466.007,63 € e non di 143.817,99 € come si evince dal prospetto presente nel documento. Questa è la desolante e mortificante fotografia di un piano di rientro che ingesserà completamente la città per i prossimi anni.

Nel documento di riequilibrio sono state rilevate delle incongruenze da parte dell’Organo di Revisione sui saldi che non trova coerenza con la somma algebrica degli importi indicati. Pertanto i Revisori raccomandano di porre rimedio alle criticità riportate nella relazione e di prevedere risorse tali da garantire, con specifico riguardo all’esercizio 2019, gli equilibri di bilancio previsti per legge. L’organo ufficiale del Comune, dopo aver analizzato il piano di rientro, sembra di capire che, esprime parere negativo. Domani si arriva in Consiglio Comunale con un piano di rientro che non quadra nelle somme algebriche e con parere negativo dell’Organo dei Revisori. Chi avrà il coraggio di approvarlo? Vi aggiorneremo nelle prossime ore.

 

Per notizie sempre aggiornate, seguici anche su Facebook. Cercateci e cliccate “mi piace” sulla nostra pagina: https://www.facebook.com/areanordnewsnapoli/