Home Giugliano La cooperativa “Mondo in Cammino” sospende il servizio di assistenza domiciliare.

La cooperativa “Mondo in Cammino” sospende il servizio di assistenza domiciliare.

879
0
Comunicazione del Presidente della cooperativa Mondo in Cammino, per la SOSPENSIONE del servizio di ASSISTENZA DOMICILIARE su tutto il territorio di Napoli e provincia:
“Vista l’emergenza nazionale per il contenimento del coronavirus, nel rispetto delle numerose disposizioni Governative e a fronte delle nuove disposizioni contenute nel “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del coronavirus negli ambienti di lavoro”, attesa la impossibilità oggettiva a reperire i comuni dispositivi di protezione individuali nota a tutti e alla luce del mancato invio da parte degli enti preposti (Protezione civile, ASL, Servizi Sociali, Comuni), che GRATUITAMENTE si sono impegnati in tal senso, comunico che:
In qualità di Presidente della cooperativa Mondo in Cammino ritengo che quanto disposto dal Nostro Governatore De Luca si debba intendere nel più ampio senso possibile e alla luce della mia formazione universitaria sanitaria, è ovvio che i DPI da fornire al personale OSA e OSS impegnato quotidianamente nell’assistenza domiciliare, non si debbano limitare a mascherina, guanti e detergente.
Considerato che l’agente patogeno persiste sulle superfici per diversi giorni e il personale impiegato nei servizi domiciliari ADI-ADSA-SAD-PTRI-ASSISTENZA EDUCATIVA DOMICILIARE è operativo presso diversi domicili ogni giorno, se ne deduce che tali circostanze aumentano esponenzialmente il rischio di contagio per gli operatori, per le loro famiglie, per gli utenti stessi (spesso anziani), e per tutti coloro con i quali vengono a contatto.
Tanto premesso, ritengo che debba essere a noi cooperative fornito un adeguato KIT composto da: cappellino, occhiali/visiera, mascherina, camici, guanti e calzari, il tutto monouso, da cambiare ad ogni accesso domiciliare.
Una volta forniti di KIT, bisogna altresì considerare un maggior tempo da dedicare a casa di ogni utente, poiché le operazioni di assistenza devono essere effettuate con maggior cautela e va ovviamente considerato il tempo di vestizione, svestizione e smaltimento dei detti DPI. Siamo tutti a conoscenza dell’ordinanza che limita le uscite e pertanto suggerisco a coloro in indirizzo di effettuare congiuntamente a noi e ai nostri coordinatori un vero e proprio triage, per cercare di ridurre al minimo gli accessi domiciliari, sempre nella salvaguardia dei diritti degli utenti, e dedicare agli accessi indispensabili il massimo della tutela operatore/utente.
Nell’interesse della cittadinanza, nel rispetto dei diritti costituzionali e nello specifico dei lavoratori e utenti, Vi comunico che a fino alla fornitura di tali dispositivi il servizio sarà sospeso.”

 

Per notizie sempre aggiornate, seguici anche su Facebook. Cercateci e cliccate “mi piace” sulla nostra pagina: https://www.facebook.com/areanordnewsnapoli/

 

lareanordnews.it