Home Cardito Cirillo al Consiglio Comunale: privatizzare il cimitero è cosa buona e giusta....

Cirillo al Consiglio Comunale: privatizzare il cimitero è cosa buona e giusta. E la sua maggioranza lo applaude.

924
0

Lunedì 8 febbraio si è tenuto il Consiglio Comunale richiesto dai consiglieri di minoranza Marco Mazza, Nunzio Raucci ed Andreina Raucci. Gli argomenti più scottanti all’ordine del giorno concernevano la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili e la spinosa questione del cimitero.

Sulla questione LSU la soluzione è ancora un miraggio, vista l’indecisione del primo cittadino in materia.

Per il cimitero, invece, sembra quasi un sogno confuso al risveglio il post su Facebook del sindaco Cirillo del 2016 dove vantava l’approvazione della variante per il completamento dei lavori e la conclusione degli stessi, chiedendo ai suoi cittadini “un po’ di pazienza” per poter, finalmente, dire di aver risolto questo, citando letteralmente annoso e spiacevole problema.

Forse viviamo tutti in una realtà parallela in cui l’annoso e spiacevole problema non solo non ha trovato soluzione, né è stato risolto, ma all’orizzonte ci sono ancor più preoccupanti insidie. Forse il sindaco vive in un mondo fantastico dove i nostri cari possano avere un posto in cui riposare e in cui i cittadini della sua comunità possano avere la possibilità di portare loro un fiore o anche la più semplice della serenità: quella di avere un posto in cui andare dopo la vita terrena.

A gettare noi, i cittadini, nello sconforto è che non solo che la nostra realtà non sia parallela o di fantasia, ma durissima e vera, ma soprattutto che ciò accade con la stessa amministrazione di quel post del 2016, la sua.

Riteniamo che la privatizzazione dei servizi cimiteriali, la non assegnazione dei loculi e il mancato rimborso delle quote eccedenti siano l’ennesimo schiaffo alla dignità di una comunità che gli ha dato fiducia ben tre volte.

Anche chi in merito alla questione circa la concessione a società private di servizi comunali abbia una posizione più favorevole ed ultraliberista, non può non riconoscere il merito della minoranza di aver portato alla attenzione del paese e del consiglio comunale il tema della concessione ai privati del nostro cimitero avvenuto in pieno agosto e in piena campagna elettorale, adottata dal sindaco senza averlo prima comunicato nè al Consiglio Comunale uscente nè alla sua coalizione

Si, si deve a loro perché nell’occasione del primo Consiglio Comunale del 10 novembre, seppur all’ordine del giorno vi era l’argomento “indirizzi” per la gestione del consorzio cimitero, il sindaco nel relazionare non ne fece parola.

Il lungo dibattito ha fatto cadere la maschera indossata da Cirillo e dai suoi in campagna elettorale: la maggioranza è fermamente convinta che il Comune non sia in grado di gestire i servizi per i suoi cittadini e che tutto vada privatizzato.

Tutto legittimo sotto il profilo politico, per carità. Ma perché non dirlo in campagna elettorale? La minoranza ha manifestato con forza la sua contrarietà politica alla decisione, inviando i consiglieri di maggioranza a rivalutarla anche alla luce della peculiarità della procedura di affidamento, svoltasi senza pubblicità e con l’invito a sole 5 ditte. Inutilmente.

Le proposte di procedere a sorteggio trasparente per l’assegnazione dei loculi e di annullare alcune delibere che prevedono spese esose per il personale sono state accolte.

Forse il sindaco e la sua “squadra” sono stati per troppi anni senza portiere avversario e sono disabituati a dover rendere conto nell’aula consiliare prima, e tra la gente, dopo, quello che fanno e soprattutto quello che non fanno.

Questa minoranza, seppur numericamente sacrificata, lascia però ben sperare per quantomeno un riscatto di quelle istanze che portano, come dovrebbe essere, il cittadino e non il potere ad essere baricentro delle attività amministrative.

Non resta che augurare loro buon lavoro.

 

Per notizie sempre aggiornate, seguici anche su Facebook. Cercateci e cliccate “mi piace” sulla nostra pagina: https://www.facebook.com/areanordnewsnapoli/ 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui