Home Crispano Crispano. Maggioranza in frantumi, prende forma il fronte “anti Emiliano”

Crispano. Maggioranza in frantumi, prende forma il fronte “anti Emiliano”

420
0

L’amministrazione guidata dal sindaco Emiliano è giunta al capolinea. Pane al pane, vino al vino. L’opposizione (Campania Libera, M5s e Rialzati Crispano) ha firmato insieme al Pd, che attraverso questa scelta passa ufficialmente all’opposizione, un documento con cui giustifica la scelta di non presentarsi in consiglio comunale (che potete leggere qui). Al di là della questione legata alla conferenza dei capigruppo, il dato è politico. Procediamo con ordine. Ad un anno dalle elezioni amministrative il fronte “anti Emiliano” si unisce al di là dei colori politici pur di rimarcare un’alternativa agli elettori.

A tal punto da “convincere” il Pd, partito che prima di tutti (e forse più di tutti) ha creduto nella candidatura a sindaco di Emiliano, a firmare il documento insieme all’opposizione e “staccarsi” dalla coalizione di governo. Ora il ragionamento è obbligato. Al sindaco Emiliano restano due strade da percorrere. Arrivare alla scadenza naturale col “fiatone” rischiando nuovi scossoni alla sua già risicata maggioranza (che sono dietro l’angolo) oppure rassegnare le dimissioni e prendere atto che la maggioranza vincitrice delle scorse elezioni amministrative è andata in frantumi. Del resto la domanda a questo punto sorge spontanea. Come può Emiliano continuare ad amministrare il paese se non è riuscito nemmeno a tenere unita la sua maggioranza? Mistero della fede.

Sul fronte opposto al di là del documento prodotto prende forma l’alternativa. Da una parte la lista civica “Rialzati Crispano” dovrebbe presentarsi nuovamente alle elezioni mentre dall’altra parte il centrosinistra targato Campania Libera-Pd-M5s attende di allargare la propria coalizione ad almeno altri 2 partiti alleati sul piano nazionale alle ultime elezioni politiche. L’adesione ufficiale delle new entry dovrebbe arrivare entro la prossima settimana. Dunque oramai in città le trattative cominciano ad entrare nel vivo della contesa per garantire una campagna elettorale ricca di contenuti e senza personalismi. Finita qui? Nemmeno per sogno. Stando alle ultime indiscrezioni trapelate in città il centrosinistra vorrebbe replicare il famoso “Campo Largo” che ha vinto le elezioni amministrative a Napoli con Manfredi sindaco, ovvero un vero e proprio laboratorio politico che rimetta al centro della discussione i partiti. A differenza di chi continua a snobbarli nonostante ricopra ruoli apicali di governo. Chi vivrà vedrà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui