Home Cardito Celebrazione della Festa della Liberazione a Cardito: Unione e Riconoscimenti

Celebrazione della Festa della Liberazione a Cardito: Unione e Riconoscimenti

Autorità e cittadini si riuniscono per onorare il valore della patria e dei servitori pubblici, mentre una lettera accorata cementa i legami culturali tra comunità.

277
0

Nella mattinata del 21 aprile 2024, presso il suggestivo Palazzo Mastrilli di Cardito (NA), si è tenuta una solenne cerimonia in vista della 79^a Ricorrenza della Festa della Liberazione. L’evento, promosso con il patrocinio del Comune di Cardito, ha rappresentato un’occasione di unione e riflessione sui valori dell’unità nazionale e della pace, in un contesto internazionale segnato da tensioni.

Tra i partecipanti, illustri rappresentanti delle istituzioni locali hanno presenziato all’evento, inclusi il sindaco di Cardito e  vicesindaco della Città Metropolitana di Napoli, ing. Giuseppe Cirillo. Il Presidente del Centro XXV Aprile, Cav. Ing. Antonio Rossello, accompagnato da Elisa Gallo, tesoriere dell’associazione, ha contribuito alla celebrazione, insieme al C.te Angelo Chiacchio, Presidente del Nucleo Guardia Ambientale della Regione Campania, e al suo gruppo di operatori, tra cui i giovani del gruppo junior dell’associazione.

L’evento ha incluso momenti di riconoscimento e di omaggio ai servitori pubblici meritevoli: il Sindaco di Cardito è stato premiato per il suo impegno a servizio della collettività, mentre i familiari del compianto Fante Cristoforo Salvato hanno ricevuto un attestato in memoria del suo servizio alla Patria. Salvato, deceduto recentemente all’età di 100 anni durante la pandemia di COVID-19, fu deportato nei campi di lavoro in Germania e ricevette postumo il riconoscimento dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La cerimonia ha offerto l’opportunità di colmare questa mancanza di riconoscimento nel suo paese d’origine, con la presenza dei suoi figli e nipoti.

Inoltre, sono stati consegnati i Decreti di Nomina ai Reggenti delle Sezioni e Delegazioni del Centro XXV Aprile in Campania, confermando così il loro impegno e la loro partecipazione attiva.

Un momento significativo della cerimonia è stato l’atto di condivisione culturale tra Cardito e Albisola Superiore (SV), Città della Ceramica. Attraverso la lettura da parte di una giovane di una lettera toccante, portata nelle proprie mani dall’Ing. Rossello per conto dell’Assessore alla Cultura di Albisola Superiore, dottoressa Simona Poggi, con la quale la stessa ha rinnovato il legame fra le due comunità, sottolineando la condivisione di valori patriottici e l’interesse reciproco per tradizioni e cultura. Un invito caloroso è stato quindi esteso dalle parole scritte da Simona Poggi alla comunità di Cardito per visitare Albisola Superiore e conoscere la sua rinomata produzione artistica e artigianale di ceramiche, unendo così le due realtà territoriali.

La cerimonia si è conclusa con un momento conviviale, durante il quale i partecipanti hanno potuto condividere un rinfresco, consolidando ulteriormente i legami tra le persone e le comunità presenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui