Home Napoli Napoli – Cagliari, le stelle tornano a brillare nella settimana di Natale

Napoli – Cagliari, le stelle tornano a brillare nella settimana di Natale

200
0

Napoli-Cagliari partita verità per i partenopei, un esame che gli azzurri sono chiamati a superare la crisi che li ha travolti in questa stagione di campionato. Nella settimana di Natale le stelle dei campioni di Italia tornano a brillare con Osimhen e Kvaratskhelia, segnano, costruiscono e trascinano la squadra nella vittoria contro il Cagliari con due bellissimi gol (2-1).

Per finire la settimana in bellezza, dopo la vittoria Champions League di martedì con il Braga, la squadra ci regala una nuova vittoria contro il Cagliari e si riprende momentaneamente il quarto posto che vale la zona Champions, in attesa delle partite di oggi del Bologna-Roma e Fiorentina-Verona. Una settimana spettacolare che si conclude con una doppia vittoria al Maradona, che non accadeva dal 27 settembre scorso.

Una partita a rischio fino a poco più di un’ora dal calcio di inizio. A mettere in dubbio lo svolgimento della gara, erano stati i problemi provocati dal forte vento che si è battuto sulla città. Le raffiche di vento costringono il rinvio del fischio d’inizio di circa 30 minuti utili per verificare i danni provocati alla copertura sul settore “Distinti” al fine di garantire la massima sicurezza degli spettatori.

Il Napoli già dall’inizio della gara inizia a dettar legge. Si impossessa della trequarti sarda e inizia e costruire gioco e molteplici occasioni. Il Cagliari fin dall’inizio della partita pensa solo a difendere, giocando con tutti i giocatori dietro la linea della palla, facendosi schiacciare dal gioco della squadra partenopea. Ciononostante, il primo tempo finisce con un pareggio tra le due squadre.

Nella ripresa Ranieri cambia uomini e modulo, schierandosi con un 3-5-2. Mazzarri risponde poco dopo ed attinge dalla panchina, varando una squadra a maggiore trazione anteriore e cambiando anche modulo di gioco. Al 59’ fuori Cajuste e Natan e dentro Raspadori e Mario Rui.  I due saranno i protagonisti del vantaggio e poco dopo, al 69’ arriva il vantaggio con Osimhen. Neanche il tempo di esultare, che dopo tre minuti, al 72’ arriva il pareggio del Cagliari con Pavoletti servito da Luvumbo (da poco entrato), un buco clamoroso della retroguardia azzurra che si fa asfaltare dalla velocità del calciatore.  Il pareggio potrebbe preoccupare il Napoli, che invece non si arrende e continua a lottare. Dopo pochi minuti, Osimhen, con un gran bel lavoro in area avversaria, portandosi dietro mezza difesa, serve al centro una palla a Kvaratskhelia che il georgiano trasforma l’azione in un bellissimo gol che al 75’ porta la squadra in vantaggio. Prima del 90’ Dossena di testa sfiora il pari. E’ l’ultimo brivido prima del fischio finale, poi solo applausi per la squadra di Mazzarri.

L’allenatore Mazzarri è arrivato per aggiustare le cose. Dopo le due sconfitte con Inter e Juventus, con forza, lavoro e passione riesce a regalarci due splendide vittorie in meno di una settimana. La cosa più importante è che le due stelle della squadra, Victor e Kvara, tornano a brillare.

Le formazioni 

NAPOLI (4-3-3): Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Natan; Anguissa, Lobotka, Cajuste, Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore: Walter Mazzarri

CAGLIARI (4-4-2): Scuffet, Goldaniga, Dossena, Nandez, Prati, Oristanio, Jankto, Augello, Makoumbou, Pavoletti, Petagna. Allenatore: Claudio Ranieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui